Recensione del libro E-Commerce Manager di Francesco Fiore

Ho acquistato il libro E-Commerce Manager di Francesco Fiore per due ragioni: la prima perché ho sempre una irrefrenabile voglia di sapere, di conoscere, di informarmi, perché credo sia fondamentale nel nostro lavoro dato che i cambiamenti avvengono in un battito di ciglia; la seconda perché Francesco Fiore è leccese proprio come me e, anche se non lo conosco personalmente, è per me motivo di orgoglio sapere che un salentino eccelle nel settore in cui lavoro.

Ho deciso, come faccio quasi sempre tranne in rari casi, di comprare la versione stampata perché mi piace poter “toccare” ciò che apprendo, poter appuntare le note importanti e, anche se non si dovrebbe fare, piegare e maltrattare le pagine.

Detto questo ho deciso di suddividere questa recensione in due parti, perché credo siano due i possibili acquirenti di questo libro: il professionista del settore (sviluppatore, project manager, ecc) e l’imprenditore che vuole affacciarsi al mondo delle vendite online oppure accrescere il suo orizzonte di conoscenza del settore.

Il libro per il professionista

Da professionista del web ho subito pensato che nel libro fossero contenuti spunti e idee interessanti per accrescere l’efficacia delle mie strategie, purtroppo ho dovuto rimodulare il mio pensiero in quanto il libro è una panoramica di tutto quanto si dovrebbe fare prima di avviare un e-commerce.

Ci sono però alcuni spunti che io personalmente ho trovato interessanti, in particolare la parte riguardante la redazione del business plan che, come dice lo stesso autore, quasi nessuno (nessuno!) fa prima di avviare il suo progetto. Eppure sono d’accordo con lui, il business plan è fondamentale in qualsiasi attività imprenditoriale ed economica, tuttavia sono convinto anche che alla fine della fiera noi professionisti dobbiamo guardare in faccia la realtà: la maggior parte dei clienti che vengono da noi perché desiderano realizzare un e-commerce non hanno bene in mente la mole di lavoro, di impegno, di sacrificio che occorre metterci. Perché noi alla fine abbiamo la deformazione professionale di voler essere consulenti a tutti i costi, ovvero ci preoccupiamo se il cliente ha redatto appunto il business plan, se ha già preso accordi con la banca o con lo spedizioniere, e questo è ovviamente un bene, ma la verità è che i clienti che arrivano da noi con queste informazioni già in tasca sono già avanti e molto probabilmente un progetto, seppur superficiale e platonico, se lo sono fatto.

Un altra serie di spunti interessanti deriva poi dai contributi dei professionisti che hanno offerto supporto alle argomentazioni proposte dall’autore, in particolar modo ho apprezzato la tesi sul neuromarketing di Andrea Saletti che apre davvero degli spunti di approfondimento interessanti.

Infine interessante anche la parte sugli adempimenti legali che spesso noi professionisti tendiamo a sottovalutare e che invece è parte fondamentale ed integrante di un buon E-Commerce.

Per tutto il resto sono nozioni facilmente reperibili da internet e che sicuramente un professionista che lavora nel mondo dell’e-commerce conosce già fin troppo bene. Mi sarei aspettato un approfondimento sulle tecniche per ottimizzare i canali pubblicitari, delle case history aziendali di lead generation o di marketing di successo con dati reali alla mano. Vero, alla fine del libro ci sono delle testimonianze, ma le domande poste a tutti gli imprenditori sono le medesime e non parlano delle tecniche che loro hanno trovato efficaci per raggiungere (se lo hanno raggiunto) il successo.

Insomma, se vi state chiedendo se ho fatto un buon acquisto la risposta è “ni”. Sicuramente è un ottimo vademecum di tutto quanto è necessario per far nascere, crescere e portare a regime un e-commerce, ma se cercate qualcosa di più tecnico allora questo libro non fa per voi.

Il libro per l’imprenditore

Sicuramente tutta un’altra valenza ha questo libro per l’imprenditore. A mio parere questo libro è adatto in realtà a chi imprenditore vuole diventarlo, oppure lo è appena diventato, o ancora a chi ha una visione anni ’80 del business. In tutti questi casi il libro è davvero un ottimo aiuto, perché mette di fronte a tutta una serie di azioni preventive al solito “pensiamo solo al sito e basta”. Questo libro pone l’imprenditore davanti ad una amara verità: i numeri, le valutazioni, i calcoli, vengono prima della grafica, del layout e delle funzionalità. Troppo spesso sento clienti dirmi che vorrebbero che gli utenti si registrino tramite Social e poi hanno un profilo al posto di una pagina (estremizzazione della realtà, ma non tanto lontana dalla realtà), oppure che vorrebbero ci fosse la newsletter e poi non sono in grado di impostare un calendario editoriale degli invii.

Insomma, il libro è sicuramente utile all’imprenditore perché è una sorta di Bignami dello Shop online. Penso a tutti quegli imprenditori con la convinzione che il commercio si faccia come negli anni ’80: apro il negozio e tutto funziona. Assolutamente non è così e le testimonianze presenti alla fine del libro possono confermare questa visione.

Se fossi un imprenditore molto probabilmente comprerei questo libro, tuttavia non lo lascerei da solo, ma lo integrerei poi con altri titoli come E-Commerce di Vietri e Cappellotto, oppure con Marketing Management di Kotler, titoli peraltro citati dallo stesso autore.

Conclusioni

In definitiva credo che le intenzioni dell’autore fossero quelle di fornire un elenco e una breve spiegazione di tutto quanto possa essere necessario conoscere e avere per avviare un e-commerce di successo. Possiede quindi la dote di porre dinanzi alla cruda realtà dello shop online, sempre più competitivo, sempre più tecnologico, veloce, e contemporaneamente ricorda a noi professionisti del web aspetti che tendiamo a sottovalutare e che invece possono aiutare il cliente a vincere la sua sfida.

Mi sarei aspettato un libro più tecnico e se vogliamo anche un po’ più realista visto che, come dice lo stesso Fiore, molto spesso la figura dell’E-Commerce Manager è centralizzata nell’imprenditore e che, parliamoci chiaro, per rispettare tutte le indicazioni e acquisire tutte le conoscenze indicate occorrono budget importanti di moneta e di tempo che non sono quasi mai disponibili (insieme o singolarmente). Infine come già detto mi sarei aspettato testimonianze “più profonde” degli altri imprenditori, con alcuni dati numerici a supporto del successo o dell’affanno del loro progetto. Quasi tutti comunque concordano sul fatto che un e-commerce realizzato bene inizia a guadagnare dopo il terzo anno, questo con grande fatica e impegno.

Un monito. Un consiglio. Ma questo è.

 

Sommario
La mia personale recensione del libro E-Commerce Manager di Francesco Fiore
Nome Articolo
La mia personale recensione del libro E-Commerce Manager di Francesco Fiore
Descrizione
Una panoramica delle mie impressioni sul libro E-Commerce Manager di Francesco Fiore, edito da Flaccovio Editore nella collana WebBook.
Autore
Nome Editore
ideaGrafica
Logo Editore
Share it