Realizzare un Piano Social per una piccola azienda

I Social Media sono da anni ormai un ottimo strumento per promuovere il proprio business, sia nell’acquisizione dei contatti, sia nella vendita dei prodotti. Attraverso una buona strategia Social è possibile innalzare o creare una branding reputation solida, ma è possibile anche occuparsi del customer care, dell’esperienza utente e molto altro.

Indubbiamente i Social sono piattaforme da non sottovalutare e dalle grandi potenzialità, ma vanno utilizzati bene, occorre gestire le crisi (commenti negativi, obiezioni, ecc.), occorre conoscere e ascoltare la propria comunità e occorre sicuramente preparare un piano strategico a medio e lungo termine, per poi misurare i risultati e nel caso correggere il tiro.

Un potenziale ancora più grande lo assumono i Social nei confronti di piccole aziende, startup oppure ditte individuali, per le quali è molto importante costruire un buon posizionamento del brand, ma è altrettanto importante acquisire nuovi clienti e aumentare il proprio fatturato.

Oggi vi spieghiamo come realizzare un piano social efficace, veloce e poco oneroso in termini di budget e di tempo da dedicare, ma molto utile a piccole e medie imprese e startup per posizionarsi sui Social e con il tempo individuare la propria nicchia di mercato.

I trucchi che vi illustriamo di seguito sono naturalmente un ottimo punto di partenza, ma non vanno presi come assunto o regole ferree, ma vanno di volta in volta adattati e corretti a seconda di cosa “dice” la vostra comunità che vi segue.

  1. Definisci il tuo Target: individua il tuo cliente tipo, la persona ideale che comprerebbe i tuoi prodotto o servizi. Definisci e appuntati età, sesso, località in cui vive, educazione, livello culturale, insomma tutto ciò che ti occorre per uno screening perfetto del tuo cliente. Per effettuare questo studio puoi utilizzare strumenti come Alexa o Google AdWords;
  2. Ricerca il compratore: ricerca il tuo compratore ideale, dove si trova, cosa fa, come si comporta. Un vero e proprio stalking digitale a fin di bene, ti sere ovviamente per capire dove andare a posizionare la tua pubblicità. Utilizza MakeMyPersona per individuarla e darle un nome;come-realizzare-un-piccolo-piano-social-con-makemypersona
  3. Ricerca gli influencer: gli influencer sono individui che grazie alla loro reputazione hanno il potere di influenzare gli acquisti delle persone che li seguono. Ogni consiglio che esce fuori dalle loro tastiere è legge e scatena miriade di acquisti. Individua i tuoi influencer con BuzzSumo;
  4. Individua i Social: ti occorre ora individuare le piattaforme social utilizzate dai tuoi buyer, in questo modo potrai facilmente ottimizzare le tue campagne, l’individuazione degli influencer e spendere meno risorse per raggiungere i tuoi obiettivi. Per questa ricerca puoi utilizzare BuzzSumo oppure Ahrefs;
  5. Studia i Competitor: vedi cosa e come fanno i tuoi competitor, quali piattaforme social utilizzano e come le utilizzano, di cosa parlano e tutto quello che puoi carpire. Fai tesoro di queste nozioni, puoi utilizzare ancora BuzzSumo oppure Ahrefs;
  6. Produci contenuti: produci contenuti in grado di indirizzare i tuoi buyer verso i tuoi obiettivi, cerca di instaurare il bisogno nella tua comunità, promuovi la tua proposizione unica di acquisto e fai conoscere alle persone perché dovrebbero scegliere te. Puoi farlo con Quora oppure con Forums;
  7. Crea una banca dati per i tuoi post con immagini, video, link, infografiche. Puoi dare largo spazio alla tua fantasia, ma ricorda: i contenuti devono utili per gli utenti, devono divertire, coinvolgere; Puoi creare delle immagini efficaci e di impatto con Canva;
  8. Costruisci relazioni: le relazioni nei social sono la linfa vitale, instaura delle conversazioni, rispondi a problemi reali, costruisci relazioni e mantienile;
  9. Aggiorna continuamente: non ha senso pubblicare un giorno sì e dieci no, come non ha senso pubblicare per forza ogni giorno. Pubblica con parsimonia ma con regolarità. Ricorda di ascoltare sempre i bisogni della tua community. Se ti accorgi di un calo cambia la frequenza o la tipologia di post;
  10. Investi: pubblica consigli e contenuti di esperti nel tuo settore, investi in articoli o interventi che portano una reputazione alla tua pagina tangibile. Il consiglio di esperti riconosciuti dalla comunità ti aiutano ad acquisire autorevolezza e tutti i tuoi interventi avranno maggiore efficacia;
  11. Automatizza: pubblicare e trovare nuove idee non è affatto semplice. Cerca di automatizzare il processo quanto più è possibile, puoi avvalerti di strumenti come HootSuite oppure Pagemodo che ti aiutano anche nello studio di hashtag e topic trend;
  12. Misura: il dogma del web, misurare, misurare sempre! Misura la performance dei tuoi interventi e correggi il tiro. Ricorda le regole del marketing: pianifica, crea, misura, ri-pianifica.

Attraverso queste piccole tips potrete anche voi realizzare un piano social efficace per la vostra azienda, misurare i risultati e aumentare la branding reputation. Molti di questi step sembrano semplici ma vanno svolti con molta attenzione.

Avete già testato un piano social per la vostra attività? Che risultati avete ottenuto?

Share it