Promuovere la ricerca locale per la propria Azienda

Promuovere la Ricerca Locale

Internet oggi rappresenta una grande opportunità per le aziende, per far conoscere i propri prodotti o i propri servizi ed aumentare, a volte anche di percentuali importanti, il proprio fatturato.

ricerca locale googleSicuramente uno dei pro di internet è che qualsiasi intervento noi facciamo è assolutamente misurabile, quindi possiamo sapere in ogni step della nostra promozione il ritorno di investimento e di conseguenze l’efficacia delle nostre iniziative. Molti pensano erroneamente che per essere presenti su internet occorre mettere in campo budget notevoli, ma purtroppo moltissime attività locali non solo non dispongono di budget considerevoli, ma la promozione (in generale, ma soprattutto quella web) non rientra tra le priorità aziendali.

Per nostra fortuna l’algoritmo di Google negli anni si è evoluto per far fronte a quella specifica domanda alla quale gli amici di BigG hanno sempre voluto rispondere: fornire una risposta utile ad una domanda dell’utente (in questo caso alla ricerca).

Mi spiego meglio e brevemente: se io cerco una pizzeria, e mi trovo a Milano, non ha senso che Google mi fornisca nei risultati di ricerca pizzeria anche grandi, ma lontane dal punto in cui mi trovo. Ovvero negli anni Google ha capito (o ci prova) che se cerco una pizzeria è implicito pensare che ne sto cercando una nelle mie vicinanze. In seguito potrebbe anche mostrarmi grandi nomi, o pizzerie nazionali, ma questo non può sicuramente essere il primo risultato della SERP.

Possiamo quindi sfruttare questa peculiarità di Google per promuovere la nostra attività a livello locale e con budget ristretti.

Nel Dettaglio:

  1. Google MyBusiness: non mi stanco mai di ripetere quanto sia importante non solo possedere una pagina MyBusiness, ma soprattutto compilarla in ogni minima parte con le informazioni richieste, in maniera molto esaustiva e inserendo, nel campo Biografia, alcune parole chiave e link che riportano al nostro sito web; Potete creare una pagina MyBusiness direttamente a questo link: Google MyBusiness.
  2. Sito Web: altra nota che potrebbe sembrare ovvia: il sito web deve essere veloce, ricco di contenuti pertinenti alla nostra attività, aggiornato spesso, ma soprattutto Responsive, ovvero occorre che si adatti ai display dei dispositivi mobili. Google favorisce nei risultati di ricerca da mobile, le piattaforme responsive.
    Nota: ovviamente è sotto inteso che avere un sito web è di fondamentale importanza. (Possiamo aiutarti noi)
  3. Recensioni: non mi dilungo troppo sulle recensioni, se non per indicarvi quali sono le piattaforme che dovete tenere in considerazione: TripAdvisor, Google+, Yelp, Booking. Stop. Non vi serve altro.
  4. Blog: oggi il blog è di notevole importanza per acquisire visibilità nella SERP, ma occorre capire che non è semplice gestire un blog, occorre pubblicare con una certa frequenza, ma soprattutto occorre pubblicare contenuti originale ed utili agli utenti, altrimenti meglio lasciar perdere.
  5. Azioni Offline: sembra stupido eppure molti non prendono in considerazione il fatto di prolungare l’attività online con quella offline. Nulla di più sbagliato. Favorire l’interazione degli utenti anche nel negozio o nell’attività è molto importante, perché fidelizza il cliente, favorisce l’acquisizione di nuovi e ne guadagna la percezione totale del brand.
  6. Social: inutile anche qui perdere troppo tempo e cercare di essere ovunque, per la nostra promozione locale vi consiglio di scegliere solo Facebook, Whatsapp. Stop!
    Su Facebook è possibile pianificare Eventi, couponing, campagne locali e tanto altro (Scopri la Gestione Social). Su Whatsapp potete invece coinvolgere attivamente i vostri clienti per aumentare la partecipazione agli eventi, offerte speciali, ecc.
    Nota: anche Facebook ha il proprio “MyBusiness” e si chiama Locations presto a disposizione di tutte le aziende. Ti consiglio di provarlo in anteprima. (Qui alcune News)
  7. Google AdWords: impostare di tanto in tanto piccole campagne a pagamento con parole chiave localizzate di certo non fa male, l’importante è ottimizzare sempre le campagne per evitare sprechi inutili di budget.

Queste sono solo piccole regole per promuovere e favorire il posizionamento nella ricerca locale, adatte a chi ha a disposizione budget ristretti, poco tempo a disposizione e ha un’attività rivolta prevalentemente al mercato locale.

Pochi passi ma molto importanti, da seguire con estrema attenzione.

Share it