I 9 fattori di posizionamento su Google

Non è assolutamente un segreto il fatto che Google, per costruire la serp ideale e più vicina alle domande dei suoi utenti, prenda in considerazione circa 200 diversi fattori, conosciuti anche come “fattori di ranking” o fattori di posizionamento su Google. Ovviamente a noi comuni mortali non è dato conoscere tutti questi componenti e tutte queste singole variabili, in primis perché non tutti sono in grado (o possono fisicamente farlo) di agire su tutti i singoli aspetti di un sito web, e in secondo luogo perché sarebbe un notevole ed inutile dispendio di energie.

Occorre infatti notare che tutti questi fattori di posizionamento su Google non hanno lo stesso peso e la stessa importanza, se non altro perché negli ultimi mesi ci sono frequenti aggiornamenti degli algoritmi di BigG, come possiamo pensare di tenere il passo? Io penso che mentre in passato la SEO era una disciplina molto criptica e della quale si conosceva davvero poco, oggi per fortuna si sta iniziando a capire che molto spesso capita che una buona SEO on page, un ottimo contenuto e pochi link in ingresso bastino affinché la pagina si posizioni in modo naturale. Ecco quindi il perché di questa piccola guida: far conoscere in maniera definitiva quali sono i nove più importanti fattori di posizionamento su Google sulla base di uno studio condotto da una nota software house e dai più importanti software SEO esistenti sul mercato.

  1. Backlink (18%): questo è uno dei fattori più importanti, link in ingresso che provengano da domini assolutamente indipendenti e con alto ranking. Molto importante è anche il fatto che Google ha imparato a riconoscere gli schemi di link e soprattutto dà poco peso a link provenienti dallo stesso dominio.
  2. Link Authority (14%): link di alta qualità faranno accrescere notevolmente anche l’autorità del vostro dominio.
  3. Link con Anchor Text (9%): è risaputo oramai che gli anchor text, ovvero i link verso altre pagine del sito, devono essere “parlanti”, quindi dare indicazione precisa su cosa l’utente troverà dall’altra parte. Al bando quindi link del tipo “Scopri”, “Leggi”, ecc.
  4. Rilevanza dei Contenuti (19%): uno dei fattori più determinanti. Non solo i contenuti devono essere originali, concreti, ma devono essere rilevanti, ovvero devono poter offrire agli utenti un vantaggio concreto, un accrescimento reale della loro conoscenza.
  5. Lunghezza dei Contenuti (3%): questo fattore porta con sé alcuni falsi miti, come le famose 300 parole necessarie. In realtà oggi sappiamo che se un contenuto è rilevante non ha bisogno di essere composto da 300 parole, un po’ perché lo sarà automaticamente (come fate ad esprimere un concetto serio con meno di 300 parole) e un po’ perché Google sa benissimo che non è la lunghezza a determinare la qualità.
  6. CTR (11%): ovvero Click-through rate, numero di volte che un link viene cliccato rispetto al numero di volte che viene visualizzato. Ovviamente qui si parla del nostro sito web in Serp, quindi tanto più il nostro sito in Serp verrà cliccato tanto maggiori saranno le volte che Google lo farà visualizzare. Un bel giro di parole, ma rende l’idea. Un sito che funziona verrà visitato spesso, un sito visitato spesso ha più possibilità di scalare la Serp.
  7. Segnali Social (7%): qui l’argomento è controverso, alcuni pensano che i Social non influenzino la Serp, ma da alcuni studi effettuati risulta comunque che il traffico proveniente dalle piattaforme social, seppure in minima parte, ha comunque un certo peso.
  8. Mobile (12%): questo fattore oramai dovrebbe essere assodato, eppure ancora oggi sono presenti siti web non perfettamente ottimizzati per il mobile, come potete vedere però il Responsive ha un peso quasi uguale all’autorità dei link e oltre il CTR, ci sarà un motivo no?
  9. Page Speed (7%): stesso peso dei segnali social, anche questo è un fattore importante. La velocità di un sito occupa un posizione di rilievo nel nostro elenco, è bene quindi che sia presa in considerazione.

Come potete notare buona parte di questi fattori di posizionamento su Google dipendono da un buon sviluppo del sito web, è importante quindi affidarvi a professionisti, che capiscano il vostro business e che vi aiutino ad ottimizzare al massimo le risorse. Un ottimo sviluppo può incrementare naturalmente le posizioni (almeno quelle più semplici) di un sito web e farvi spendere di conseguenza meno per un posizionamento massivo e forzato.

Sommario
Scopriamo quali sono i nove fattori di posizionamento su Google da prendere in considerazione
Nome Articolo
Scopriamo quali sono i nove fattori di posizionamento su Google da prendere in considerazione
Descrizione
I fattori di posizionamento su Google sono numerosissimi, ma ce ne sono nove particolarmente importanti e di grosso impatto, vediamo quali sono.
Autore
Nome Editore
ideaGrafica
Logo Editore
Share it