Cosa sono i Deep Link?

Cosa sono i Deep Link? I Deep Link sono link posizionati all’interno di un sito web che permettono di portare un utente ad una risorsa specifica di una altro sito web che non sia presente in homepage. I Deep Link permettono quindi agli utenti di raggiungere le informazioni di cui hanno bisogno e che potrebbero essere disponibili su una pagina di un sito web diversa dalla home.

Diverse tipologie di Link

Non tutti i link sono uguali e questa regola vale ancor di più nell’ambito del posizionamento sui motori di ricerca, ecco perché nonostante tecnicamente non vi sia una suddivisione gerarchica dei link esistenti, vi sono tuttavia diverse tipologie di link, a seconda del loro puntamento e del modo in cui vengono codificati. In linea generale però, come diretta contrapposizione, i link che tratteremo in questo articolo si dividono in Deep Link, ovvero link di profondità, e Surface Link, ovvero link di superficie.

Come abbiamo detto in precedenza, vengono definiti Deep Link tutti quei collegamenti ipertestuali che hanno lo scopo di portare l’utente ad una risorsa presente nel web molto specifica, come un’immagine, un video, una pagina web, un documento, ecc. saltando però strategicamente la homepage del sito stesso. Questa tecnica viene ovviamente utilizzata per due buone ragioni:

  1. Permette di portare l’utente direttamente alla risorsa desiderata, contribuendo ad aumentare il tempo di permanenza sul sito stesso, generando di conseguenza valore aggiunto per l’utente stesso e maggiore brand awareness per il sito.
  2. Anche se è un argomento controverso, molti sono convinti che contribuisca notevolmente al posizionamento di un sito web sui motori di ricerca, anche se di contro giungere ad una risorsa in maniera così diretta contribuisce ad un abbassamento delle visite sulle altre pagine.

Un altro vantaggio nell’utilizzo dei Deep Link riguarda tutti quei siti web che possiedono banner e pubblicità su pagine specifiche: facendo giungere gli utenti in maniera diretta su queste pagine riescono ad ottenere una percentuale di conversioni maggiore rispetto al cammino standard.

I Surface Link sono invece quei link che permettono appunto agli utenti di rimanere sulla “superficie” di un sito web, ovvero sulla sua home page.

Oltre a queste due grandi divisioni esistono altre tipologie di link che, ricordiamolo, sono solo fittizie, in quanto la struttura e la composizione di un link è la medesima, la differenza risiede esclusivamente sul loro puntamento.

  • Section Link: sono link utilizzati per puntare il visitatore verso una sezione specifica di una pagina web. Attribuendo ad esempio, un id=”team” ad una specifica sezione della pagina Chi Siamo di un sito web, e strutturando un probabile link in questo modo: http://www.miosito.it/chi-siamo#team saremo in grado di portare un utente non solo alla pagina Chi Siamo, ma di direzionarlo a quella specifica sezione della pagina.
  • Application Link: sono link utilizzati specificamente per portare l’utente ad una applicazione. Un esempio tangibile di questa tipologia di link sono quelli di YouTube, composti da www.youtube.com/watch?v=codicedelvideo che direzionano quindi verso una risorsa dinamica.

Tecniche di Deep Linking

In realtà le tecniche per posizionare Deep Link non sono diverse da quelle utilizzate per costruire un buon profilo di backlink in una strategia SEO ben pianificata. Ancora una volta ciò che si deve prendere in considerazione è l’utilità verso gli utenti, ovvero la capacità della risorsa a cui punta il link di risolvere una certa problematica o di portare un beneficio informativo agli utenti.

Oltre alla tecnica diciamo “standard”, vi sono però altre tecniche di Deep Linking alcune delle quali però non sono spesso ben viste dagli algoritmi dei motori di ricerca:

    1. Direct Linking: questa tecnica consiste nello specificare chiaramente dove si sta puntando il link, attraverso l’attributo title del link e attraverso il testo utilizzato nel link stesso. La forma corretta è la seguente:

      <a href=”http://www.miosito.it/risorsa-utile-all-utente” title=”Risorsa Utile all’utente”>Risorsa che può esservi utile</a>

    2. Framing: il framing è una tecnica molto controversa, che consiste nell’inserire il nostro link all’interno di una finestra (frame), senza però specificare che il collegamento indirizza verso una risorsa esterna al portale stesso. Questa tecnica non è ben vista in quanto si potrebbero nascondere link a siti di pishing o spam, motivo per cui l’algoritmo di BigG potrebbe drizzare le orecchie.

Ora che sapete cosa sono i Deep Link, li avete mai utilizzati nella vostra strategia SEO?

Sommario
Cosa sono i Deep Link?
Nome Articolo
Cosa sono i Deep Link?
Descrizione
Scopri cosa sono i Deep Link e come possono incidere sul posizionamento del tuo sito web.
Autore
Nome Editore
ideaGrafica
Logo Editore
Share it