Cos’è il Responsive Web Design

Cos’è il Responsive Web Design? Il Responsive Web Design è un approccio alla progettazione web al fine di realizzare siti web e applicazioni web che si adattano automaticamente a qualsiasi schermo con i quali vengono visualizzati. Il layout di queste piattaforme si adatta quindi in modo automatico in base alle dimensioni dello schermo permettendo una navigazione e una lettura ottimali.

La sua diffusione è avvenuta a partire dal 2005, quando gli smartphone e i tablet sono entrati a far parte in modo massiccio della vita vita quotidiana delle persone.

La Storia del Responsive Web Design

Il Responsive Web Design (o RWD) non è una tecnica del tutto nuova, ma è studiata sin dal 1990 e nasceva in base alla necessità, già avvertita in quegli anni, di rendere leggibile e fruibile un sito web a differenti risoluzioni video, senza comprometterne la leggibilità e facendo compiere il minimo sforzo di navigazione all’utente.

Nettamente in anticipo con i tempi, non esistevano ancora le tecnologie necessarie ad implementarlo in maniera massiva, almeno sino a quando l’evoluzione del linguaggio html e l’introduzione dei fogli di stile CSS3, non hanno reso il responsive web design una tecnica tanto sviluppata quanto richiesta.

In un saggio del 2011 infatti, viene descritta la procedura esatta di implementazione del responsive in un sito web.

La caratteristica principale del Responsive Web Design è l’utilizzo di impaginazioni grafiche a griglie fluide, con contenuti e immagini flessibili che si ri-organizzano al fine di mantenere sempre lo stesso livello di leggibilità e navigabilità.

Uno degli strumenti con i quali è possibile implementare il design responsive su un sito web o in generale una piattaforma web è l’utilizzo delle media queries, che consentono di utilizzare diversi fogli di stile in base alle risoluzioni dello schermo, in modo semplice e veloce. Una media query viene scritta nel file css in questo modo:

@media screen and (min-width: 480px) {
body {
background-color: lightgreen;
}
}

e indica che ad una risoluzione minima di 480px il colore di sfondo deve diventare del colore “lightgreen”.

L’insieme di tutte le media query in cui vengono racchiusi le differenti classi forma i cosiddetti “breakpoint”, ovvero interruzioni di risoluzioni in base ai quali il layout del sito web deve modificare la sua organizzazione a favore della nuova.

Una ulteriore caratteristica del RWB è, come abbiamo accennato prima, l’utilizzo di griglie fluide che devono essere definite attraverso unità di misure relative come percentuali o em, tralasciando l’uso dei pixel e dei punti.

Come il Responsive Web Design migliora la navigabilità di un sito

Ad oggi la maggior parte degli utenti che arrivano su un sito web lo fanno attraverso un dispositivo mobile, una quantità di utenti molto elevata, perché parliamo di circa il 63% di tutto il traffico web. E’ logico accorgersi quindi come un sito web in grado di adattarsi perfettamente alle diverse risoluzioni e ai diversi device possa fare la differenza in termini di acquisizioni prima e conversioni poi.

Agevolare la navigabilità di un utente è requisito fondamentale non solo in tutti i settori in cui si punta alla conversione dell’utente stesso, ma anche su molte piattaforme in cui non vi è una vera e propria conversione, ma è molto importante che l’utente si trattenga il maggior tempo possibile sulla nostra pagina; pensiamo ad esempio al sito di una testata giornalistica, ad un blog, ecc.

In ultimo aspetto, anche se non meno importante, i motori di ricerca tengono in grande considerazione un sito web responsive, promuovendolo nel posizionamento e, in alcuni casi, differenziando la serp in base proprio a questi dispositivi.

Abbiamo quindi visto cos’è il Responsive Web Design e quanto è importante avere un sito web progettato attraverso questo approccio, perché  porta vantaggi sia immediati che nel lungo periodo, oltre a far felici una moltitudine di nostri utenti che lo apprezzeranno e ci ringrazieranno.

Il tuo sito è Responsive? Contattaci per una consulenza gratuita.

Sommario
Cos'è il Responsive Web Design
Nome Articolo
Cos'è il Responsive Web Design
Descrizione
Scopri cos'è il Responsive Web Design e come può contribuire a migliorare la navigabilità del tuo sito web.
Autore
Nome Editore
ideaGrafica
Logo Editore
Share it