3 strumenti gratuiti per analizzare i dati di un sito web

Un tempo il sito web veniva realizzato soltanto per avere una certa presenza sul web, era quindi un prodotto fine a se stesso che portava all’azienda una certa brand awareness e una spiccata visibilità. Analizzare i dati di un sito web quindi non era un’attività presa in grande considerazione, i numeri, le azioni, le interazioni non assumevano un ruolo importante nel processo di marketing aziendale.

Oggi come sappiamo non è più così, anzi, la progettazione e realizzazione di un sito web è solo il punto di partenza di un progetto molto più ampio, che vede la sua enfasi proprio in tutte le azioni di web marketing che poi si andranno a pianificare. In questa ottica leggere (e saper leggere) i dati sull’utilizzo della piattaforma è di vitale importanza per una corretta pianificazione e realizzazione delle azioni di promozione. Il marketing non è una scienza esatta, i settori merceologici non sono tutti uguali, ma una filosofia è comune nell’operare correttamente nel mondo pubblicitario, che possiamo riassumere con: Pianificazione | Azione | Misurazione | Pianificazione.

digital mktg processoQueste parole null’altro significano se non che nel marketing occorre avere una strategia, metterla in atto, misurare il risultato e ri-pianificare una nuova strategia o continuare con quella precedente. In questo post ci concentriamo sulla misurazione delle nostre azioni di marketing, attraverso 3 strumenti gratuiti che ci serviranno per analizzare i dati di un sito web in maniera completa ed efficace.

Esistono ovviamente strumenti molto più evoluti di quelli che descriveremo di seguito, che ci permettono di tracciare una quantità enorme di dati di un sito web, o di sviluppare un workflow completo del processo di marketing e creare gruppi di collaborazione aziendale con tutti i reparti interessati, dallo sviluppo, al design, al marketing vero e proprio. Alcuni degli strumenti gratuiti che descriveremo in seguito prevedono dei piani a pagamento con molte features aggiuntive.

Tra gli strumenti a pagamento citiamo in modo particolare Adobe Marketing Cloud, Criteo e infine i piani a pagamento di Hotjar (strumento di tracciamento che descriveremo in seguito).

Bene, passiamo ora a vedere quali strumenti gratuiti possiamo utilizzare per analizzare i dati di un sito web:

  1. Google Analytics: questo è sicuramente lo strumento più conosciuto da tutti i marketer e gli analisti del web. Google Analytics è uno strumento gratuito messo a disposizione dal colosso BigG che permette di analizzare molti aspetti di un sito web, tra i quali le visite al sito, il comportamento degli utenti, informazioni sull’acquisizione, ecc. Inoltre Google Analytics permette anche di impostare e monitorare degli obiettivi, molto utili se ad esempio possedete un e-commerce e volete tracciare il funnel che porta l’utente dall’acquisizione fino alla vendita vera e propria.
  2. Google Tag Manager: uno degli strumenti più innovativi nell’analisi di marketing. Google Tag Manager è un potentissimo strumento gratuito di ottimizzazione dei processi di conversione in un sito web. In parole povere permette di tracciare e trasmettere con estrema facilità, agli strumenti di analisi come Analytics, Facebook, ecc, ogni genere di comportamento sul sito web, dalla visualizzazione di una pagina al click su una call to action, dal social sharing fino a tutto il funnel di acquisto di un ecommerce. Con questo strumento è possibile addirittura tracciare anche i click e le compilazioni di form.
  3. Hotjar: uno strumento altamente innovativo, che porta l’analisi dei dati di un sito web ad un livello mai visto prima. Utilizzato da solo è uno strumento incompleto, ma in aggiunta ai tool che abbiamo visto prima permette di avere una panoramica completa e un dettaglio dei dati che comporterebbe un notevole dispendio di risorse se effettuate con i servizi a pagamento visti prima. Nel dettaglio Hotjar permette l’analisi di singole performance che aiutano a migliorare l’acquisizione e la user experience sul proprio sito web. Tra gli strumenti più innovativi possiamo citare le mappe di calore, delle vere e proprie mappe di visualizzazione del nostro sito web e la registrazione dei click, che permette di visionare una registrazione del movimento del mouse degli utenti sul nostro sito.

Grazie a questi strumenti, opportunamente configurati e concatenati tra loro, sarà per voi possibile studiare in maniera minuziosa il comportamento degli utenti sul sito web, estrapolare poi una serie di dati che vi permetteranno di misurare efficacemente le vostre azioni di marketing.

Nel prossimo post vedremo come attivare e configurare il monitoraggio di Hotjar sul nostro sito.

Buona analisi a tutti!

Sommario
Analizzare i dati di un sito web con 3 strumenti gratuiti
Nome Articolo
Analizzare i dati di un sito web con 3 strumenti gratuiti
Descrizione
Analizzare i dati di un sito web è una delle fasi più importanti del processo di marketing, vediamo come farlo con 3 strumenti gratuiti.
Autore
Nome Editore
ideaGrafica
Logo Editore
Share it